: 5 COSE DA FARE e da NON FARE prima di un tatuaggio :

entrate in studio pronti e carichi per farvi tatuare, 
tra qualche ora sarete ancor più fighi di come siete ora… 

siete prontissimi a farvi mille selfie …. 
quindi, vi siete tirati a lucido!!! ovviamente

depilazione fresca fresca,
lampada dell’ultimo minuto (che poi non ne potete più fare per un po)
e camicetta di seta bianca che con l’abbronzatura è uno spettacolo! 

!!! ECCO, IL NOSTRO INCUBO !!!!

l’adrenalina e l’euforia vi fanno dimenticare un po di cose utili 
e potrebbe anche succedere che per qualche stupido motivo non possiamo tatuarvi, 
dobbiamo mandarvi a casa con la coda tra le gambe e tanta tristezza, i sogni infranti….   

MA! ci penso io a voi ^_^

ed ecco qua un vademecum pre tattoo, un articolo pieno di tutte le casistiche di ciò che puo essere UTILE O NON UTILE fare prima di un tatuaggio per rendere la vostra esperienza (e la nostra) migliori 

BENE, iniziamo ...

vademecum

le 5 COSE DA FARE prima di un tatuaggio:

1-  dormi abbondantemente

devi arrivare riposato e nelle migliori condizioni fisiche possibili, perché il tuo corpo sta per subire un’invasione, una ferita, che potrebbe durare anche diverseore e il tuo corpo ha bisogno di tutte le energie possibili per affrontarlo.

se no rischiate di non poter finire il tattoo, possiamo solo iniziarlo e poi rimandarvi ad una seconda seduta

ma peggio ancora, se vi muovete per il dolore potreste farci commettere un errore
. AZZ .

in ogni caso sappiate che se siete calmi e rilassati durante un tattoo, anche noi lo saremo e il tatuaggio sarà sicuramente più bello, fatto con un affetto e una tranquillità diversa…. 

perché si, siamo umani anche noi
non siamo macchine…. e il comfort incide sulle nostre prestazioni ^_^ 

2 - una bella doccia profumata

è quel che ci vuole per farvi voler bene da noi ^_^

non penso che ci sia bisogno di spiegarvi perché, ma vorrei solo ricordarvi che quando voi entrate in uno studio di tattoo fate subito caso alla pulizia del locale, all’odore, alla pulizia e all’estetica del vostro tatuatore…. ecco, è reciproco

anche se venite da lavoro e non avete tempo di passare da casa, bastano due salviette detergenti e un po di deodorante, magari cambiatevi maglia e calzini

basta poco per sapere che ci volete bene ^_^ 

3 - depilare la zona da tatuare

ecco…. qui si apre un mondo, ma è molto semplice:

NO, non possiamo tatuare una zona pelosa
quindi SI, la zona va depilata prima del tatuaggio

COME e QUANDO?
allora… la depilazione in ogni metodo possa esser fatta va ad irritare la pelle, quindi ASSOLUTAMENTE NON BISOGNA DEPILARSI NELLE ORE IMMEDIATAMENTE PRIMA DEL VOSTRO APPUNTAMENTO (ne ceretta, ne crema depilatoria, ne rasoio)

perché la pelle irritata vi fa soffrire molto MOLTO di più durante l’esecuzione del tatuaggio, fa sanguinare di più e la pelle essendo più delicata è anche meno resistente all’invasione del tatuaggio. 

quindi il risultato che otterremo sarà qualitativamente inferiore e più doloroso di come sarebbe potuto essere con una depilazione adeguata 

e anche la guarigione sarà più lunga e fastidiosa e potrebbe creare piccoli danni 

. e questo non è quello a cui aspiriamo .
vorremmo sempre fornire il miglior risultato possibile,
e immagino anche voi vorreste sempre avere il miglior tatuaggio possibile


SOLUZIONE:
bisogna depilarsi si, ma almeno 24 ore prima del vostro appuntamento ^_^

ecco, semplicissimo ^_^ 

" ma perché allora voi in studio avete le lamette e ci depilate pochi secondi prima del tatuaggio?"

perché a mali estremi estremi rimedi, sicuramente su zona pelosa non possiamo tatuare
quindi per forza in qualche modo bisogna fare, ma non è la via migliore

se voi vi depilate a casa 24 ore prima, siamo tutti più felici  ^_^

4 - portati una merenda calorica

perché non sei SUPERMAN purtroppo e quindi il tuo corpo potrebbe aver bisogno di un aiuto esterno 

un tatuaggio, sopratutto se di grandi dimensioni, porta via molte energie

anche se tu sei li steso su un lettino a non far niente, il tuo corpo sta lavorando tantissimo

sta producendo antidolorifici per aiutarti e piastrine per iniziare a sistemare i danni arrecati, quindi avrai bisogno di energie, tante ^_^ 

5- porta con te un antidolorifico

può essere utile portarsi dietro uno di quegli antidolorifici semplici e leggeri che sei abituato a prendere in caso di mal di testa o cose del genere

ed è sempre per gli stessi motivi già spiegati:
non sei SUPERMAN e potresti aver bisogno dell’aiuto da casa

se senti male e ti muovi per il dolore potremmo commettere errori o non dare il meglio di noi stessi,

inoltre se tu soffri vuol dire che tutto il corpo si contrae maggiormente, pelle compresa, e ci costringe ad essere “più  pesanti” per far prendere il colore nonostante la tua opposizione 

quindi niente dai,  si crea un ciclo controproducente per tutti

z6

ed ora arriviamo alle 5 COSE da NON FARE prima di un tatuaggio:

1 - no alcool e droga

è ovvio? non sempre

prima di tutto, la cosa più noiosa che ci sia, è che se non siete in grado di intendere e di volere noi non possiamo tatuarvi, lo dice quella stronza della legge

e noi non siamo criminali, non vogliamo andarci contro

poi, peggio…. alcool e droga sono vasodilatatori e fluidificanti del sangue

questo tecnicamente vuol dire che durante il tatuaggio sanguinerete di più, quindi spurgherete più colore, quindi noi dovremo insistere di più, a volte senza risultato, per poi avere una guarigione difficile…. insomma, il solito loop controproducente per tutti 

2 - no ai vestiti stretti e/o bianchi

anche questo a volte sembra ovvio…. ma siamo talmente felici e positivi prima di un tattoo che inconsciamente non andiamo a scegliere una maglietta nera (a meno che non siamo un’anima dark inside) ma ci viene voglia di metterci tutti agghindati carini ^_^ è giustissimo, ce lo meritiamo tutto questo tattoo !!!

ma magari ci agghindiamo domani, o dopodomani, quando il tattoo sarà più sgonfio e tranquillo e potremo mostrarlo fieramente, senza sporcare tutti i vestiti buoni ^_^

quindi no ai vestiti bianchi (o chiari) o delicati perché durante l’esecuzione del tatuaggio usiamo dei colori ^_^ (ma va!!! che novità!!!) 

usiamo pigmenti colorati che sporcano dappertutto e sono molto difficili da lavare via, a volte proprio non se ne vanno dai vestiti

ed ecco svelato anche perché noi tatuatori ci vestiamo con grembiuli protettivi e manicotti ^_^

si certo, l’igiene… ma anche per preservare i nostri abiti

no anche ai vestiti stretti, 
sopratutto quando si parla di pantaloni o scarpe e quindi zona gamba/piede da tatuare

il tatuaggio è sempre un’invasione del corpo, una ferita e il corpo reagisce gonfiandosi
a volte anche tanto

e un vestito stretto potrebbe non infilarsi più

e se anche si infila, irriterà ancor di più la zona da tatuata

irriterà la ferita, che risponderà poi gonfiandosi e arrossandosi ancor di più, bruciando ancor di più e rendendo la guarigione più difficile e dolorosa 

perciò: 
- niente jeans bianchi stretti aderenti, super fashion con gli strappi che faranno vedere il vostro nuovo tattoo ^_^
- niente scarpe strette e che magari strisciano anche mentre cammini
- niente maglietta di seta bianca 

3 - no alla pelle abbronzata o irritata da dermatiti o ferite


purtroppo signore e signori, è così:


una pelle abbronzata è assolutamente e totalmente contraria al tatuaggio,
abbronzata male magari, quindi ustionata 
o abbronzata cronica e quindi non piu tonica e piena di cellule morte in superficie

. NON SI PUO, NON SI PUO .

tatuare una pelle super abbronzata non si può, punto e basta e non voglio sentire un fiato al riguardo.


quindi, volete andare al mare o a farvi una lampada? certamente ^_^

ma ci andate con uno strato di almeno 5mm di crema protettiva SPF 10.000+ così la parte di pelle che vi dovrete tatuare rimane sana, fresca, arzilla e chiara ^_^

e state un po abbondanti con la crema che se poi il tatuaggio sta meglio 3 cm più a destra siamo nei casini  

e ovviamente, non possiamo tatuare su una pelle irritata da dermatiti di qualunque genere o funghi e ovviamente nemmeno rovinata da tagli o croste 

. non è proprio materialmente possibile .

> si, si può tatuare sulla vitiligine 
la pelle ha solo delle mancanze di melanina, ma è sana ^_^

> si, si può tatuare su soggetti predisposti alla psoriasi,
ma non sulle zone intaccate dalla psoriasi

(anche se c’è da sottolineare che se il soggetto è predisposto, anche se la zona in quel momento non è soggetta a psioriasi potrebbe diventarlo in futuro, e una causa potrebbe essere lo stress che la pelle subisce per il tatuaggio > quindi rimane un rischio) 

4 - no stress,

non arrivare con i tempi contati

tieniti sempre più tempo di quello previsto perché il tatuaggio che stai per farti rimarrà per tutta la vita e dobbiamo vagliare tutte le ipotesi possibili e avere tempo a disposizione per eventuali cambiamenti o ripensamenti, eventuali modifiche

sia in fase di progettazione che di stampa dello stencil

perché un disegno su carta ha una certa resa, ma poi applicato sul corpo acquista dei movimenti e dei volumi differenti e potrebbe essere necessario del tempo per far quadrare tutte le variabili

e poi… il tatuaggio deve essere fatto con calma, come tutte le cose fatte bene

. con attenzione .

dedicando al tuo corpo il tempo di cui ha bisogno per accettare bene il tatuaggio 

5 - no al digiuno,

devi arrivare in studio avendo mangiato bene e tanto nel pasto precedente
perché non vogliamo svenimenti dovuti a cali di zucchero o di pressione

come dicevo prima, anche se tu stai steso su un lettino immobile, il tuo corpo sta lavorando tanto e ha quindi bisogno di energie ^_^ 

. FINE .  THE END . 


sono stata logorroica, un po me ne rendo conto
ma ci tengo sempre tanto che capiate il perché delle cose

così la vostra futura esperienza, potrebbe essere migliore della precedente ^_^

a presto ragazzuoli,
have a nice day

Lady Sara
#stayrock

 >>> e ricordati che se ti è piaciuto l’articolo, puoi condividerlo con i tuoi amici sui social cliccando sul simbolino che trovi qui sotto 



Lascia i tuoi #commenti

Commenti

  • Nessun commento